Tappeti per bambini

vendita tappeti per bambini

 

I tappeti gioco sono tra i giocattoli più popolari per i bambini, e con ottimi motivi: si tratta infatti di giochi interattivi, che permettono al bambino di relazionarsi con l’ambiente che ha intorno e di sviluppare le sue capacità motorie e mentali.

Esistono moltissimi tipi di tappeti per giocare: ci sono diverse variabili da considerare per fare una scelta, come ad esempio l’età del bambino e lo spazio che si ha a disposizione. Alcuni tipi di tappeti per bambini, infatti, possono essere utilizzati fin dai primi mesi di vita, mentre altri sono adatti soltanto ai bambini più grandi. Quale che sia la vostra scelta, comunque, è importante sorvegliare attentamente il bambino durante il gioco per evitare che si faccia male.

 

Scegli il migliore: 
di gommamusicali
tappeti di gommatappeti musicale
per gattonarea forma di puzzle
tappeti per gattonaretappeto puzzle bimbo
anallergicicon palestrina
tappeti anallergicipalestrina neonato

 

 

Tappeti per bambini – perchè comprarlo

 

  • Il principale vantaggio dei tappeti gioco sta nel fatto che permettono ai bambini di giocare in modo autonomo, esplorando lo spazio a loro disposizione: ciò ha moltissimi vantaggi per i bambini più piccoli, che possono così rafforzare la loro muscolatura e sviluppare una maggiore coordinazione occhio-mano. Negli ultimi vent’anni infatti le principali associazioni di pediatri hanno iniziato a consigliare ai genitori di fare dormire i neonati a pancia in su, in modo da diminuire il rischio di SIDS, la sindrome della morte improvvisa del lattante. Questa raccomandazione ha avuto l’effetto voluto, dimezzando il numero di bambini colpiti da SIDS; ha però avuto l’effetto collaterale di ridurre notevolmente il tempo che i bambini passano a pancia in giù, il cosiddetto “tummy time”. Stare a pancia in giù è particolarmente importante per i neonati: non solo permette di rafforzare tutti i principali gruppi muscolari, che saranno poi necessari per gattonare e camminare, ma permette anche di sviluppare le abilità sensoriali, di equilibrio e di problem solving, oltre ad assicurare un normale sviluppo del cranio. I tappeti gioco rappresentano un’ottima soluzione per permettere ai neonati, fin dai primissimi giorni di vita, di stare a pancia in giù e di iniziare a conoscere il mondo che li circonda.
  •  

  • Utile a stimolare il suo sviluppo fisico e mentale

    Essere genitori è un mestiere difficile: sebbene naturalmente tutte le mamme e i papà vogliano il meglio per i propri figli, molto spesso si incontrano delle difficoltà nel relazionarsi con un neonato al di là delle sue necessità primarie, come quelle della pappa, della nanna o del pannolino. Eppure, i primi mesi di vita sono importantissimi per lo sviluppo psicofisico: alla nascita, infatti, le connessioni neuronali nel cervello sono ancora immature, rendendo il cervello plasmabile e modellabile. Questo è l’argomento del libro “Stimolazione Infantile – Sviluppa al meglio l’intelligenza fisica, mentale ed emotiva del tuo bimbo” di Liliana Jaramillo: si tratta di un libro che, oltre ad approfondire la struttura e l’evoluzione della mente nei propri mesi di vita, fornisce anche dei semplici esercizi da fare a casa per aiutare il bambino a sviluppare le sue piene potenzialità.

     
    libro stimolazione infantile giochiRecensioni e prezzo –>
     

     

     

     

    Piero Angela ha paragonato i primi mesi di vita di un bambino a una partita a scacchi: fare le prime mosse in maniera corretta porterà vantaggi considerevoli, mentre partire male porterà a un notevole svantaggio che non sempre sarà possibile colmare. Non a caso, iniziare a praticare sport oppure imparare una lingua straniera sono imprese molto più semplici nella prima infanzia; di contro, i bambini cresciuti negli orfanotrofi o che non hanno avuto attenzioni personalizzate soffrono spesso di gravi deficit di tipo cognitivo, sociale ed emozionale, che spesso non possono essere colmati neanche con la terapia.

    Si tratta di una situazione particolare ed unica che riguarda l’essere umano: a differenza degli altri animali, infatti, i piccoli umani rimangono dipendenti dai genitori per un periodo di tempo molto più lungo, proprio perché il loro cervello è immaturo. Sta dunque ai genitori aiutare il bambino a crescere e a maturare, e ciò può essere fatto con una serie di giochi ed esercizi volti a stimolare il bambino dal punto di vista psicomotorio.

    Un esercizio molto semplice, che probabilmente ogni mamma ha fatto almeno una volta stando seduti sul divano o sul tappetino, è quello del Bubù-settete: consiste nel nascondere il viso con le mani, dicendo al bambino qualcosa come “Dov’è la mamma?” o “Dov’è papà?” per poi mostrare il viso e dire Bubù-settete. Sebbene possa sembrare un gioco sciocco, permette ai neonati di sviluppare un concetto molto importante come la permanenza degli oggetti; ciò significa capire che un oggetto continua a esistere anche quando non lo si vede. Per un adulto sembra un concetto assolutamente scontato, ma per un neonato non è così. Inoltre, questo tipo di gioco consente al bambino di imparare che esistono turni nelle conversazione, migliorandone le potenzialità comunicative per il futuro.

    Esistono poi altri giochi che si possono fare con appositi cartoncini oppure con dei burattini; bisogna tenere presente che i neonati non vedono ancora bene quanto un adulto, e che per questo motivo è necessario utilizzare colori vivaci e a contrasto, come ad esempio il bianco, il rosso e il nero. Spostando i cartoncini o i burattini, avvicinandoli e allontanandoli dal bambino, si stimoleranno le capacità visive e si aiuterà il bambino a imparare a vedere meglio.

 
 

Tipologie di tappeti per giocare

Esistono varo tappeti gioco per bambini: oltre ai tappeti gioco classici, infatti, si trovano quelli multifunzione, quelli musicali e quelli a forma di puzzle. I tappeti da gioco classici sono costituiti da un semplice quadrato, che può essere realizzato in stoffa imbottita oppure in gomma: si tratta però di tappeti che da soli non riescono ad attirare a lungo l’attenzione dei bambini, e che dunque necessitano di ulteriori accessori per potere essere utilizzati a lungo. Per rendere questo tipo di tappeto più versatile, per esempio, è possibile acquistare una palestrina che contenga giochi adatti a un neonato. Il vantaggio di questi tappeti sta anche nel fatto che, man mano che il bambino cresce, è possibile acquistare giochi sempre adatti alla sua età e dunque utilizzare il tappeto per un lungo periodo.

I tappeti da gioco con giostrina multifunzione sono simili a quelli classici, ma contengono una serie di accessori e giochi con il quale il bambino potrà interagire, rendendo quindi non necessaria l’integrazione con una palestrina. Appartengono a questa categoria anche i tappeti gioco musicali, che sono però adatti ai bambini dai sei mesi in avanti: il suono infatti potrebbe essere troppo forte e risultare fastidioso per un bambino più piccolo.

I tappeti gioco puzzle sono invece costituiti da diversi pezzi di gomma che si incastrano come a formare un puzzle, e che spesso hanno al loro interno lettere, numeri o altre figure che possono essere tolte o incastrate. A causa dei piccoli pezzi e della possibilità che la gomma si stacchi, questi tappeti non sono adatti per i bambini molto piccoli, e non dovrebbero essere utilizzati al di sotto dei tre anni. Il loro vantaggio consiste nel fatto che, essendo componibili, è possibile conservare i vari pezzi in un piccolo spazio, permettendo anche a chi non ha una casa molto grande di avere un tappeto di dimensioni ragguardevoli.

 
 



Qual’è il materiale migliore?

Per quanto concerne i materiali, quelli principalmente utilizzati sono il tessuto, la moquette e la gomma. Il tessuto e la moquette sono i più difficili da pulire, ma sono anche i più morbidi; nel caso in cui optiate per questa opzione assicuratevi di scegliere un tappeto gioco che sia lavabile in lavatrice, e che sia abbastanza piccolo da potere essere lavato nella vostra lavatrice. La gomma, invece, è più facile da pulire, attutisce i colpi in caso di caduta del bambino e ha spiccate proprietà antiscivolo, ma non è adatta per le case in cui è presente il riscaldamento a pavimento in quanto potrebbe sciogliersi con il calore.

 
 

Sicurezza e Marchio CE

Nell’acquisto di un tappeto gioco non bisogna cercare di risparmiare troppo: dal momento che si tratta di un prodotto destinato ai bambini più piccoli, infatti, la sicurezza è un fattore fondamentale. I tappeti troppo economici potrebbero avere un persistente odore di petrolio, scolorire facilmente, essere troppo sottili o strapparsi facilmente. Si tratta di problemi non solo estetici, ma anche legati alla sicurezza: l’odore di petrolio e la tendenza a scolorire, per esempio, potrebbero essere indice del potenziale trasferimento di sostanze tossiche dal tappeto o al bambino. Un tappeto troppo sottile potrebbe non attutire sufficientemente i danni in caso di caduta, mentre i pezzi di un tappeto strappato potrebbero essere accidentalmente messi in bocca da un bambino.

Per avere le maggiori garanzie e la maggiore sicurezza, dunque, è necessario acquistare un tappeto che riporti sulla confezione il marchio CE, che certifica la sicurezza secondo gli standard europei. Questi standard riguardano, tra le altre cose, la presenza o l’assenza di sostanze tossiche come la formammide; si tratta di una sostanza comunemente utilizzata come solvente nell’industria, e presente anche nelle penne e negli evidenziatori. La formammide è tossica sia per via inalatoria che per via orale, e per questo motivo può essere particolarmente pericolosa per i bambini, che tendono a mettere tutto in bocca. Ad oggi, tutti i tappeti gioco certificati CE sono sicuri sia per quanto riguarda la presenza di sostanze tossiche, sia per quanto riguarda la possibilità che dal tappeto si stacchino piccoli pezzi; non si può però avere tale certezza per i prodotti privi di certificazione. Per questo motivo è sempre molto importante acquistare da negozi e fonti sicure, evitando di acquistare prodotti venduti senza la confezione originale.

 
 

La classifica dei più apprezzati

 

Tappeto per disegnare (come Aquadoodle)

 
Il primo tappeto per bambini davvero innovativo, anzi…magico! Si tratta di un tappeto corredato di pennarelli che permetterà a grandi e piccini di sbizzarrirsi per un gioco senza mai fine. Ampio spazio bianco contornato da una cornice decorata con personaggi di cartoni animati e la magia nasce dall’incontro di questo tappetino con i pennarelli in dotazione.

All’apparenza classici pennarelli che, una volta riempiti con semplice acqua da rubinetto, colorano la tela bianca regalando fantastici momenti di fantasia creativa. Ma non finisce qui! Una volta terminato il gioco, vi basterà lasciar asciugare il tappeto e tutti i segni fatti magicamente spariranno così da riproporre ai piccoli tanti altri momenti di spensieratezza senza fine.

E se non si vuol colorare? Presto detto. Il tappeto resterà pur sempre un tappeto! Una base di gioco per tanti altri momenti di felicità. Se volete sapere dove si compra, basta cliccare sull’immagine sottostante per verificare il prezzo e i venditori.

 
tappeto per disegnare
 

Una simpatica alternativa alla lavagnetta. Con questa la mia bimba scarabocchia stando seduta sul tappeto di casa.
Sonia

Il tappetino col tempo si asciuga e spariscono le righe fatte. Per il costo che ha un buon passatempo per il mio Andrea
Giuliana

Ci giocano piacevolmente i miei due gemelli dividendosi i pennarelli (per fortuna 4)
Giulio

 

 

Tappeto interattivo

 
Per chi ama i piccoli supereroi Clementoni corre in soccorso! Un tappeto incredibilmente interattivo che vi farà entrare magicamente nel mondo dei PJ Masks. Se non li conoscete ci penserà il tappeto e ovviamente i vostri bambini! Oltre ad essere un tappeto componibile composto da ben 24 tessere ad incastro, questo gioco risulterà ancora più interessante grazie ad una penna elettronica che si interfaccia con diversi punti del tappeto e vi stupirà con tante idee di gioco differenti, quiz su forme, colori, numeri… Certa che le doti dei vostri bambini stupiranno anche i più scettici. Unire gioco, abilità, conoscenza e associazioni in un colpo solo vi farà capire quanto la didattica creata con fantasia possa essere utile.

 

 

Mia figlia ha tutto di Frozen. Con questo abbiamo completato l’opera. Un passatempo che fa con le amiche
Roberta

Ho preso la versione Spider Man per mio figlio. Per un bimbo di 3 anni va più che bene, sistema i pezzi e compone uno dei suoi eroi preferiti.
Ivano

Migliorabile il sensore che invece del classico Beep potrebbe emettere qualche vocale. Sopra i 5 anni può risultare noioso una volta ripetuto per due volte
Grazia

 

 

Puzzle gigante con lettere e numeri

 
Tappeto bambini dalle mille forme e colori. Davvero divertente questo tappeto/puzzle creato con ottimi materiali, resisti e lavabili. Sono 36 quadrati con diversi inserti che danno la possibilità a bambini e adulti di sbizzarrirsi.

Numeri, forme, lettere che vanno inserite negli appositi spazi danno modo ai bambini di comprendere per bene il significato di spazio e di incastro, di imparare a riconoscere l’alfabeto e a mettere in ordine i numeri. Piccole azioni quotidiane che tramite il gioco sviluppano l’intelletto. Sicuramente un buon strumento sia per il gioco che per la didattica.

Le particolari conformazioni dei bordi dei tasselli permette poi di creare non solo il classico tappeto ma anche forme geometriche più complesse come cubi, casette, triangoli… Spazio alla fantasia a tutto tondo.

 

 

Consiglio di lasciarlo un paio di giorni sul balcone per togliere l’odore di plastica nuova. Pezzi grandi, facile da pulire.
Rossana

E’ grande e morbido. Se cercate un tappeto per giocare va benissimo, il bimbo può togliere le lettere. Se invece preferite un tappeto per rilassarsi, meglio optare per uno con meno pezzi.
Adriana

Ci faccio passeggiare la mia bimba che sta imparando a stare in piedi. E’ molto divertita dai colori vivaci.
Ada

 
 

Tappeto gioco: i più venduti ->>